• Download PDF by Vittorio Vidotto: Atlante del Ventesimo secolo 1900-1918: I documenti

    By Vittorio Vidotto

    Il secolo delle ideologie, il secolo delle masse, il secolo della scienza e della tecnologia. E ancora: il secolo delle guerre, il secolo americano, il secolo delle donne, il secolo della violenza.
    È ancora presto consistent with dare una definizione conclusiva del Novecento, ma certo è possibile ripercorrerne le complesse vicende. Un'ampia selezione di documenti – in quattro volumi – consente di avvicinarsi direttamente ai momenti più significativi e ai protagonisti del secolo, così da misurare i propri interessi e verificare le proprie scelte di campo.

    La prima guerra mondiale e los angeles rivoluzione russa: sono questi i due grandi avvenimenti che dominano questo quantity. Due vicende che aprono il Novecento e che, according to il loro esito, avranno un'influenza decisiva sugli anni successivi. Con l. a. guerra, gli Stati Uniti entrano prepotentemente sulla scena mondiale, mentre los angeles rivoluzione bolscevica determina l. a. nascita dell'altro grande protagonista della storia politica di tutto il secolo. l. a. conflittualità interna all'Italia è largamente documentata, con una particolare attenzione alle lotte sociali, all'emergere del nazionalismo, alla svolta interventista di Mussolini e all'ingresso del paese in una guerra che vide il rischio di una drammatica sconfitta prima di concludersi con una definitiva vittoria.
     

    Show description

  • Storia della mafia: La criminalità organizzata in Sicilia by Salvatore Lupo PDF

    By Salvatore Lupo

    l. a. mafia fa affari ma non è una congrega di affaristi. Traffica, ma non è una banda di trafficanti. Tratta con i politici ma non è un partito politico. È un’organizzazione criminale ma non è solo «criminalità organizzata». Cos’è, dunque, l. a. mafia? Il fortunato saggio di Salvatore Lupo according to l. a. prima volta indaga con completezza e rigore storiografico l’intero arco della vicenda più che secolare della mafia siciliana, dalle origini ottocentesche dell’organizzazione mafiosa e delle sue ideologie agli esiti più recenti degli anni novanta del Novecento. Emerge con forza il ritratto di una struttura criminale che aspira a modellarsi sullo Stato prendendone in appalto le funzioni fondamentali, dal monopolio della violenza al controllo territoriale. Ecco allora los angeles necessità di ricostruire l. a. vita secolare delle «signorie territoriali», dei gruppi familiari e criminali operanti innanzitutto nei ristretti territori della città e della provincia di Palermo, vero e stabile fulcro dell’organizzazione mafiosa: da qui ripartendo fino a sciogliere i mille sanguinosi fili che l. a. connettono alla nazione e al più vasto mondo.

    Show description

  • Get Reggiane: Cronache di una grande fabbrica italiana (Italian PDF

    By Michele Bellelli

    Questo libro non è solo una monografia sulla storia industriale emiliana e nazionale. Perché le Officine Meccaniche Reggiane, da sempre conosciute come le Reggiane, non sono nation solo una grande e importante fabbrica che ha attraversato le stagioni sociali ed economiche del Novecento. Non soltanto «un’azienda, il lavoro, l. a. tecnica, il luogo della promozione sociale, della speranza e della lotta» come ricorda lo storico Massimo Storchi nell’introduzione al quantity. Sono kingdom molto di più e di diverso: «un pezzo del vissuto di una comunità che di quella storia si sente ancora oggi partecipe e, in qualche modo, erede». Il popolo delle Reggiane, le generazioni di lavoratori che si sono succedute in quei capannoni ormai leggendari – e ancora impressionanti all’occhio del visitatore – hanno cambiato in profondità non solo los angeles loro storia personale, ma quella collettiva.

    Show description

  • Get Come trasferirsi a Malta senza stress. Guida pratica in 12 PDF

    By Chiara Talin

    Ho voluto realizzare questo book in keeping with gli italiani che sono stufi di vivere in Italia in questo periodo particolare dal punto di vista politico, lavorativo economico, and so on. Anche io sono ex italiana e alla fantastic abbiamo deciso di cambiare aria, di uscire da questo limbo che non finisce mai e di dare una bella svolta alla nostra vita. Così, dopo un breve periodo di permanenza a Malta circa five anni fa e dopo essercene innamorati, abbiamo deciso di andare a vivere sull'isola maltese.Malta nonostante sia geograficamente piccola, in realtà non lo è, perché offre los angeles possibilità di usufruire di molte agevolazioni fiscali, clima mite tutto l'anno, buon cibo, lavoro, divertimento, insomma tutto quello che non riesci più a realizzare e fare in Italia, qui lo puoi fare tranquillamente a poche ore dall'Italia.Quindi, visto che sono qui da un bel po' e vedendo le richieste di aiuto di molti italiani su come potersi trasferire qui, ho scritto un booklet in keeping with aiutare le persone advert organizzare in maniera semplice, veloce e SENZA tension, il loro trasloco a regola d'arte...usufruendo dei miei consigli preziosi, dei hyperlink utili che ho scritto all'interno e dei contatti utili che potranno servire...in pratica...tutto pronto a portata di mano :-)Gli argomenti che tratto sono 12, advert esempio...come trovare una compagnia di agenzia su cui fare affidamento according to traslocare, se conviene importare los angeles propria macchina, quante tasse ci sono e quanto andresti a pagare, come fare in keeping with portare i tuoi animali, dove trovare lavoro, dove scegliere los angeles casa giusta consistent with te, e molto altro ancora...

    Show description

  • Download e-book for kindle: Dame, galline e regine. La scrittura femminile italiana fra by Antonia Arslan,Marina Pasqu,Siobhan Nash-Marshall

    By Antonia Arslan,Marina Pasqu,Siobhan Nash-Marshall

    Un romanzesco percorso nella vita e nelle opere delle scrittrici «nascoste»: Antonia Arslan invita a rileggere le autrici italiane di effective Ottocento e inizio Novecento che svolsero, nella letteratura italiana dell’epoca, un ruolo di primo piano non solo according to los angeles vastità della produzione e consistent with l’influenza che essa esercitò, ma anche according to l. a. qualità dei loro scritti. Le opere di Neera e della Marchesa Colombi, di Contessa Lara, di Jolanda e di Matilde Serao sono infatti di valore assai più alto di quanto comunemente si creda. Sarà proprio lo stile secco, limpido e diretto di queste scrittrici – all’epoca definito sciatto – advert affermarsi nel ventesimo secolo.

    Show description

  • Download e-book for kindle: Vita di Eleonora d'Arborea: Principessa medievale di by Bianca Pitzorno

    By Bianca Pitzorno

    Eleonora d'Arborea è uno dei personaggi più famosi e insieme meno documentati della storia sarda. Giudicessa d'Arborea - cioè sovrana di uno dei quattro giudicati, veri e propri Stati autonomi, nei quali period suddivisa l'isola - nella seconda metà del Trecento companyò un codice di leggi, los angeles Carta de logu, rimasto in vigore con poche modifiche fino al 1827. Oltre a ciò, Eleonora fu l'ultima regnante indigena dell'isola, capace di radunare sotto un'unica bandiera le diversified popolazioni sarde che in keeping with l. a. prima volta si riconobbero come "nazione" e lottarono con successo contro gli aragonesi. Inevitabilmente attorno alla sua figura nacque una leggenda, ampiamente alimentata soprattutto in epoca romantica. Eleonora è stata dunque rappresentata come principessa guerriera, raffinata madonna cortese, madre affettuosa, sposa fedele, avveduta massaia, devota cristiana, dotta legislatrice... Ma chi period l. a. vera Eleonora? Nella sua biografia, aggiornata sulle più recenti scoperte documentarie, Bianca Pitzorno spoglia l. a. giudicessa dei veli del mito e ne ricostruisce il vero volto, calato nella realtà del XIV secolo, raccontandone los angeles vicenda con assoluta fedeltà alle fonti, senza rinunciare al brio e alla passione tipiche di questa grande narratrice.

    Show description

  • Get La guerra dei poveri (Einaudi tascabili. Scrittori) (Italian PDF

    By Nuto Revelli

    «Il libro è proprio questo: uno scrittore nato che trova, mentre si cammina e si combatte, un linguaggio consistent with cose vere e tragiche quasi sconosciuto alla nostra letteratura. [...] È il libro che avrei voluto scrivere».

    Giorgio Bocca

    ***

    «Nuto Revelli dalla nice della guerra lavora con un'idea fissa: a long way sí che le turn out sopportate dagli italiani piú silenziosi e piú dimenticati e piú pazienti non vadano perdute».

    ltalo Calvino

    ***

    «Nuto Revelli è autore di alcuni dei libri-verità piú belli e piú cupi fra quanti siano usciti sulla guerra, sulla disfatta, sulla morte di centinaia di migliaia di soldati mandati al macello dal fascismo, sul riscatto della Resistenza».

    Corrado Stajano

    Show description

  • Read e-book online La scintilla: Quando l'Italia, con la guerra di Libia, fece PDF

    By Sergio Valzania,Franco Cardini

    All'inizio di agosto del 1914 scoppia los angeles prima guerra mondiale. L'Italia rimane estranea alle ostilità fino al 24 maggio 1915, ma le sue responsabilità in relazione al conflitto sono molto gravi e risalgono a qualche pace prima.
    Nel 1911 l'Europa è infatti in un sostanziale equilibrio, lo sviluppo economico è tumultuoso e le grandi potenze hanno risolto quasi tutti i loro contrasti coloniali: l'unico elemento di instabilità viene dall'impero ottomano, il cui collasso porterebbe a conseguenze imprevedibili. In particolare è preoccupante los angeles situazione nei Balcani, dove i nazionalismi serbo, bulgaro, greco e rumeno aspirano a un riassetto generale della regione a spese dei territori appartenenti a Costantinopoli. Dopo oltre un quarantennio di velocity fra le potenze del continente, è l'Italia che riapre l. a. stagione dei conflitti, invadendo le province ottomane di Tripolitania e Cirenaica.
    Giolitti, indifferente ai problemi continentali, è alla ricerca di una vittoria militare di prestigio che taciti le opposizioni di destra e rifiuta ogni offerta di cessione di fatto dei territori avanzata da Costantinopoli, conservandone l. a. sovranità nominale, sull'esempio dell'Egitto e dell'Algeria, da anni protettorati inglese e francese. Nasce così l'impresa di Libia, inutile e proditorio attacco all'impero ottomano. los angeles mancanza di una visione strategica da parte dello stato maggiore italiano fa sì che l. a. guerra si trascini in keeping with più di un anno e questo set off gli Stati balcanici, Serbia, Bulgaria, Grecia e Montenegro, advert attaccare a loro volta l'impero ottomano. L'esito delle guerre balcaniche porta alla nascita della Grande Serbia, l. a. cui stessa esistenza destabilizza l'Austria-Ungheria, già in crisi in step with le tensioni nazionalistiche che l. a. attraversano. L'equilibrio europeo è compromesso in modo irrimediabile e a Sarajevo viene accesa l. a. miccia della bomba che l'Italia ha innescato, l'occasione attesa dal governo di Vienna in keeping with tentare di ridimensionare l'avversario serbo.
    Mentre l'Europa si prepara a celebrare i cento anni trascorsi dallo scoppio della prima guerra mondiale, Franco Cardini e Sergio Valzania ricostruiscono l. a. catena di eventi che condusse alla tragedia, evidenziando il ruolo chiave svolto dalla guerra di Libia. Spetta dunque all'Italia l'avere «dato il los angeles» alla finis Europae e al «tramonto dell'Occidente»? «Se è così» scrivono Cardini e Valzania «non vanno comunque dimenticati i molti e gravi problemi ai quali, nel '14, si cercò di rispondere con le armi: quello sociale anzitutto, insieme con quello rappresentato dallo sfruttamento colonialistico al quale los angeles scienza positivistica porgeva l'alibi della superiore civiltà occidentale e del "fardello dell'Uomo Bianco", tanto simile al fagotto del ladro.»

    Show description

  • Read e-book online Di padre in figlio: La generazione del 1915 (Studi e PDF

    By Elena Papadia

    In Italia, come del resto in tutti i paesi europei coinvolti nel conflitto, lo scoppio della prima guerra mondiale fu accolto con entusiasmo dalla gioventù borghese. Il libro traccia un profilo della generazione del 1915, soffermandosi non tanto sulle sue varied componenti politiche, quanto nelle sue caratteristiche culturali, psicologiche, familiari. Cosa leggevano i giovani "interventisti"? Che inspiration avevano di loro stessi, e della storia del proprio paese? Che tipo di educazione avevano ricevuto, e che rapporto avevano con i loro padri? Muovendosi tra pubblico e privato, l’autrice inserisce i giovani patrioti d’inizio secolo in una più ampia prospettiva generazionale, esplorando da vicino le modalità di trasmissione e di ricezione non solo del sentimento patriottico, ma anche di quell’alto senso dell’onore che ne period stretto corollario.

    Show description